2 Risposte

  • GESU’ PUNIRA’ LA CHIESA CATTOLICA PER L’ALTO TRADIMENTO CON I MUSULMANI ALLA S.MESSA

    ALLA SANTA MESSA OPERA DI SATANA

    RIFLESSIONI PRESI DA FB 31 07 2016

    LA PRESENZA DEI MUSULMANI ALLA SANTA MESSA E’ PROPRIO BLASFEMO E SATANICO, INFATTI LA SANTA MESSA CI RICORDA IL SACRIFICIO DI GESU’ MORTE IN CROCE PER NOI MENTRE IL CORANO AFFERMA CHE GESU’ NON E’ DIO E NON E’ MORTO SULLA CROCE!
    ————————————–
    MUSULMANI ALLA SANTA MESSA? E’ MESSA NERA MESSA SATANICA!

    BRAVISIMI I MUSULMANI SONO RIUSCITI A SEDURRE E CONQUISTARSI LA CHIESA CATTOLICA SPOSA DI CRISTO!

    ————————————–

    LA CHIESA CATTOLICA SPOSA DI CRISTO DOVREBBE ESSERE LA MADRE DI TUTTI I CATTOLICI, ORA STA COMMENTENDO GRAVE ADULTERIO AMOREGGIANDO E ACCOGLIENDO I MUSULMANI!

    ————————————–

    LA CHIESA CATTOLICA ACCETTANDO I MUSULMANI STA TRADENDO IL SUO SPOSO COME HA PREDETTO SAN PAOLO;

    2 CORINZI; 11:2 Infatti sono geloso di voi della gelosia di Dio, perché vi ho fidanzati a un unico sposo, per presentarvi come una casta vergine a Cristo.

    11:3 Ma temo che, come il serpente sedusse Eva con la sua astuzia, così le vostre menti vengano corrotte e sviate dalla semplicità e dalla purezza nei riguardi di Cristo.

    11:4 Infatti, se uno viene a predicarvi un altro Gesù, diverso da quello che abbiamo predicato noi, o se si tratta di ricevere uno spirito diverso da quello che avete ricevuto, o un vangelo diverso da quello che avete accettato, voi lo sopportate volentieri.

    ————————————–

    La PROSTITUTA è dunque chiaramente figura di una FALSA CHIESA avvolta nel PURO PAGANESIMO,

    un’istituzione di POTERE, di RITI POMPOSI, di APPARENZA, di parole vuote,

    una CHIESA totalmente INFEDELE AL SUO SPOSO.

    Questa squallida MERETRICE si è VENDUTA A TUTTI, vuole “unire tutti” e neppure si vergogna per la sua spregiudicata fornicazione.

    Dal Vangelo secondo Matteo 7,6.

    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci,

    perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

    ————————————–

    Matteo;28:18 E Gesù, avvicinatosi, parlò loro, dicendo: “Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra.

    28:19 Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo,

    28:20 insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell’età presente”. Marco: 16:15 E disse loro: “Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura.

    16:16 Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato.

    LA CHIESA E’ LA SPOSA DI CRISTO E ORA LO TRADISCE E IL SUO SPOSO INVECE SI E’ SACRIFICATO PER LEI. EFESINI:5:25 …………Cristo ha amato la chiesa e ha dato sé stesso per lei,

    5:26 per santificarla dopo averla purificata lavandola con l’acqua della parola,

    5:27 per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia, senza ruga o altri simili difetti, ma santa e irreprensibile.

    LA CHIESA DOVEVA ESSERE LA SANTA SPOSA DI CRISTO;Cristo chiama la Chiesa a essere una sposa santa e pura. Paolo scrive che “Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei”, e aggiunge: “al fine di santificarla, dopo averla purificata col lavacro dell’acqua mediante la Parola, affin di far egli stesso comparire dinanzi a sé questa Chiesa, gloriosa, senza macchia, senza ruga o cosa alcuna simile, ma santa ed irreprensibile” (Efesini 5:25-27). La Chiesa è già stata purificata, ma ha sempre bisogno di ulteriore purificazione e di santificazione costante.La fedeltà e la purezza hanno vari aspetti: innanzitutto, denotano una devozione risoluta a Cristo. La Chiesa come sposa di Cristo deve consacrare la propria devozione unicamente a Cristo. Abbiamo osservato le parole di Paolo “v’ho fidanzati ad un unico sposo” (2 Corinzi 11:2). Non possono esservi padroni oltre a Cristo, né “Baal” a cui la sposa si consacra senza riserve. Ogni volta che una chiesa si consacra più a una guida, a una preoccupazione o a determinate cause, invece che a Cristo, la devozione a Cristo diminuisce e potrebbe anche svanire. L’adulterio spirituale in rapporto a Cristo non è assolutamente sempre ovvio, ma in ultima analisi è ancora più distruttivo dell’adulterio in un matrimonio umano. Cristo deve venire prima di qualsiasi altra cosa e la devozione consacrata a Lui deve essere pura e risoluta.

    In secondo luogo, la fedeltà e la purezza implicano attenersi alla verità in Cristo. Continuiamo a esaminare le parole di Paolo: “V’ho fidanzati ad un unico sposo, per presentarvi come una casta vergine a Cristo. Ma temo che come il serpente sedusse Eva con la sua astuzia, così le vostre menti siano corrotte e sviate dalla semplicità e dalla purità rispetto a Cristo” (2 Corinzi 11:2, 3). Dopodichè, Paolo parla di quelli che proclamavano “un altro Gesù” e dei Corinzi che ricevevano “uno Spirito diverso […], o un Vangelo diverso” (2 Corinzi 11:4). Non attenendosi fermamente alla verità riguardo a Cristo, aprendosi a spiriti diversi dallo Spirito Santo e allontanandosi dal Vangelo, la chiesa di Corinto si stava sviando dalla purezza della verità in Cristo,
    rinnegandolo. Secondo il Vangelo di Giovanni, “la grazia e la verità son venute per mezzo di Gesù Cristo” (Giovanni 1:17). La fedeltà a Cristo, quindi, implica fedeltà non solo alla sua Persona, ma anche alla verità che è venuto a portare. Ogni volta che una chiesa inizia ad allontanarsi, per esempio dalle verità relative a Cristo come l’incarnazione e la risurrezione, si allontana da Cristo. Essendo la sposa di Cristo, la Chiesa è chiamata alla fedeltà e alla purezza costante nella verità.

    Terzo, queste qualità implicano camminare nella santità e nella giustizia.

    Poiché Cristo è santo e giusto, la sua sposa deve cercare sempre di imitarlo.

    Gesù Cristo ha promesso che ritornerà e che, come uno sposo va incontro alla sua sposa per portarla a vivere con sé, così egli verrà a prendere la Chiesa, cioè l’insieme di tutti i veri credenti in lui, perché possano essere per sempre dove lui è. Ma la Chiesa attende davvero con ansia l’arrivo del suo Sposo celeste? Oppure la seduzione provocata dalle tante offerte di questo mondo sta affievolendo e spegnendo la sua attesa?

    L’ultima frase di Gesù nel Nuovo Testamento è una meravigliosa promessa:

    “Colui che attesta queste cose, dice: «Sì, vengo presto!»” (Ap 21:20a).

    Con quali note più armoniose potrebbe concludersi la sinfonia della Scrittura?

    Con quale tema se non il ritorno del Signore Gesù?

    I credenti di ogni epoca, leggendo queste parole che ricordano la loro beata speranza, si sentono spinti ad unirsi al coro di risposta:

    “Amen! Vieni, Signore Gesù!” (Ap 21:20b).

    LA CHIESA SPOSA DI CRISTO ORA COMMETTE ADULTERIO CON I MUSULMANI. SAN PAOLO CI AVEVA AVVERTITI! 2 CORINZI:11:2 Infatti sono geloso di voi della gelosia di Dio, perché vi ho fidanzati a un unico sposo, per presentarvi come una casta vergine a Cristo.

    11:3 Ma temo che, come il serpente sedusse Eva con la sua astuzia, così le vostre menti vengano corrotte e sviate dalla semplicità e dalla purezza nei riguardi di Cristo.

    11:4 Infatti, se uno viene a predicarvi un altro Gesù, diverso da quello che abbiamo predicato noi, o se si tratta di ricevere uno spirito diverso da quello che avete ricevuto, o un vangelo diverso da quello che avete accettato, voi lo sopportate volentieri.

    L’APOCALISSE PARLA DI BABILONIA LA GRANDE PROSTITUTA UNA PROFEZIA ATTUALE; Apocalisse, 7:3 6. Egli mi trasportò in spirito nel deserto; e vidi una donna seduta sopra una bestia di colore scarlatto, piena di nomi di bestemmia, e che aveva sette teste e dieci corna.

    La donna era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d’oro, di pietre preziose e di perle. In mano aveva un calice d’oro pieno di abominazioni e delle immondezze della sua prostituzione.

    Sulla fronte aveva scritto un nome, un mistero: BABILONIA LA GRANDE, LA MADRE DELLE PROSTITUTE E DELLE ABOMINAZIONI DELLA TERRA.

    E vidi che quella donna era ubriaca del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. Quando la vidi, mi meravigliai di grande meraviglia.

    La stragrande maggioranza dei dottori della Bibbia è concorde nell’affermare che,la figura di questa donna che cavalca la bestia,chiamata anche MERETRICE-PROSTITUTA è Babilonia,rappresenti la falsa Chiesa,E IL FALSO SISTEMA RELIGIOSO.

    La PROSTITUTA è dunque chiaramente figura di una FALSA CHIESA avvolta nel PURO PAGANESIMO,

    un’istituzione di POTERE, di RITI POMPOSI, di APPARENZA, di parole vuote, una CHIESA totalmente INFEDELE AL SUO SPOSO.

    Questa squallida MERETRICE si è VENDUTA A TUTTI, vuole “unire tutti” e neppure si vergogna per la sua spregiudicata fornicazione

    ————————————-

    LA PURIFICAZIONE DEL TEMPIO

    Matteo 21: 12-17

    21:12 Gesù entrò nel tempio, e ne scacciò tutti quelli che vendevano e compravano; rovesciò le tavole dei cambiamonete e le sedie dei venditori di colombi.

    21:13 E disse loro: “È scritto: “La mia casa sarà chiamata casa di preghiera”, ma voi ne fate un covo di ladri”.

    21:14 Allora vennero a lui, nel tempio, dei ciechi e degli zoppi, ed egli li guarì.

    21:15 Ma i capi dei sacerdoti e gli scribi, vedute le meraviglie che aveva fatte e i bambini che gridavano nel tempio: “Osanna al Figlio di Davide!”, ne furono indignati

    21:16 e gli dissero: “Odi tu quello che dicono costoro?” Gesù disse loro: “Sì. Non avete mai letto: “Dalla bocca dei bambini e dei lattanti hai tratto lode?””

    21:17 E, lasciatili, se ne andò fuori della città, a Betania, dove passò la notte.

    ————————————–

    Ora Gesù può perdonare che il clero cattolico ha ammesso nella S.Messa i musulmani che sono suoi nemici e negano la sua divinità e il suo sacrifico e la sua morte in croce?

    Certamente no.

    Gesù istituì la S.Eucarestia per commemorare il suo sacrificio per noi peccatori, la S.Eucarestia è un momento solenne che deve essere celebrato con fede e amore verso Gesù, non può diventare occasione di unione sincretista eretica ed apostata!

    Ecco le raccomandazioni di San Paolo ai Corinzi sul come celebrare l S.Eucarestia;

    1 Corinzi 11: 20-34

    11:20 Quando poi vi riunite insieme, quello che fate, non è mangiare la cena del Signore;

    11:21 poiché, al pasto comune, ciascuno prende prima la propria cena; e mentre uno ha fame, l’altro è ubriaco.

    11:22 Non avete forse le vostre case per mangiare e bere? O disprezzate voi la chiesa di Dio e umiliate quelli che non hanno nulla? Che vi dirò? Devo lodarvi? In questo non vi lodo.

    11:23 Poiché ho ricevuto dal Signore quello che vi ho anche trasmesso; cioè, che il Signore Gesù, nella notte in cui fu tradito, prese del pane,

    11:24 e dopo aver reso grazie, lo ruppe e disse: “Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me”.

    11:25 Nello stesso modo, dopo aver cenato, prese anche il calice, dicendo: “Questo calice è il nuovo patto nel mio sangue; fate questo, ogni volta che ne berrete, in memoria di me.

    11:26 Poiché ogni volta che mangiate questo pane e bevete da questo calice, voi annunciate la morte del Signore, finché egli venga”.

    11:27 Perciò, chiunque mangerà il pane o berrà dal calice del Signore indegnamente, sarà colpevole verso il corpo e il sangue del Signore.

    11:28 Ora ciascuno esamini sé stesso, e così mangi del pane e beva dal calice;

    11:29 poiché chi mangia e beve, mangia e beve un giudizio contro sé stesso, se non discerne il corpo del Signore.

    11:30 Per questo motivo molti fra voi sono infermi e malati, e parecchi muoiono.

    11:31 Ora, se esaminassimo noi stessi, non saremmo giudicati;

    11:32 ma quando siamo giudicati, siamo corretti dal Signore, per non essere condannati con il mondo.

    11:33 Dunque, fratelli miei, quando vi riunite per mangiare, aspettatevi gli uni gli altri.

    11:34 Se qualcuno ha fame, mangi a casa, perché non vi riuniate per attirare su di voi un giudizio.

    Ora chiedetevi San Paolo ammetterebbe i pagani alla S.Eucarestia? Certamente no, quindi oggi il clero cattolico non segue più la dottrina cristiana,

    ma il programma massonico per la distruzione della Chiesa cristiana !
    ————————————–
    Riflettete e ricordate gli ammonimenti di Gesù;

    Matteo 7; 15-19

    7:15 “Guardatevi dai falsi profeti i quali vengono verso di voi in vesti da pecore, ma dentro son lupi rapaci.

    7:16 Li riconoscerete dai loro frutti. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi?

    7:17 Così, ogni albero buono fa frutti buoni, ma l’albero cattivo fa frutti cattivi.

    7:18 Un albero buono non può fare frutti cattivi, né un albero cattivo far frutti buoni.

    7:19 Ogni albero che non fa buon frutto è tagliato e gettato nel fuoco.

    2 Pietro 2: 1-8

    2:1 Però ci furono anche falsi profeti tra il popolo, come ci saranno anche tra di voi falsi dottori che introdurranno occultamente eresie di perdizione, e, rinnegando il Signore che li ha riscattati, si attireranno addosso una rovina immediata.

    2:2 Molti li seguiranno nella loro dissolutezza; e a causa loro la via della verità sarà diffamata.

    2:3 Nella loro cupidigia vi sfrutteranno con parole false; ma la loro condanna già da tempo è all’opera e la loro rovina non si farà aspettare.

    2:4 Se Dio infatti non risparmiò gli angeli che avevano peccato, ma li inabissò, confinandoli in antri tenebrosi per esservi custoditi per il giudizio;

    2:5 se non risparmiò il mondo antico ma salvò, con altre sette persone, Noè, predicatore di giustizia, quando mandò il diluvio su un mondo di empi;

    2:6 se condannò alla distruzione le città di Sodoma e Gomorra, riducendole in cenere, perché servissero da esempio a quelli che in futuro sarebbero vissuti empiamente;

    2:7 e se salvò il giusto Lot che era rattristato dalla condotta dissoluta di quegli uomini scellerati

    2:8 giusto, infatti, per quanto vedeva e udiva, quando abitava tra di loro, si tormentava ogni giorno nella sua anima giusta a motivo delle loro opere inique.

    Gesù ha predetto che al suo ritorno non troverà la fede sulla terra.

    Luca 18: 7-8

    18:7 Dio non renderà dunque giustizia ai suoi eletti che giorno e notte gridano a lui? Tarderà nei loro confronti?

    18:8 Io vi dico che renderà giustizia con prontezza. Ma quando il Figlio dell’uomo verrà, troverà la fede sulla terra?”

    ————————————–
    Centro Anti-Blasfemia
    Bibbia Nuova Versione Riveduta

    https://sites.google.com/site/centroantiblasfemia/Home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *