Siria, ‘Agli americani non resta che la disperazione: appoggiare direttamente i terroristi’

scimmia

Un limitato numero di truppe turche sono entrate nel nord della Siria assistite da terroristi provenienti da AlQaeda/AlNusra creando una ininfluente zona sotto il loro controllo.

– Gli Israeliani hanno perso 2 aerei e continuano con provocazioni di ogni genere sul confine con la Siria, oltre a dare sostegno ad altri gruppi terroristi che operano in quelle località.

– Gli Americani hanno bombardato le posizioni dell’esercito Siriano uccidendo 62 soldati e ferendone oltre 100 per favorire l’avanza di Daesh, poi respinta dagli eroi del SAA.


Nel frattempo entra in vigore un cessate il fuoco di cui nulla si sa perchè gli americani e i loro amici sauditi hanno preteso venisse apposto un segreto di stato.

Ora, le cose sono due. O Mosca, Damasco e Tehran sono impazzite, oppure il fronte americano-sionista-turco-saudita-qatariota sta implodendo dopo anni e anni di

guerra per procura e accetta persino un piano di cessate il fuoco per loro non vantaggioso, purchè i media non sappiano nulla.

L’unica cosa che sappiamo è che Nusra/Qaeda verranno bombardate insieme da Russi e Americani.

Poco dopo, con tempismo molto sospetto, sono emersi numerosi video in cui forze speciali americane presenti in Siria nei pressi dei villaggi sul confine, in mano a

Nusra/FSA e l’esercito Turco, venivano cacciati e minacciati pesantemente.

Poco ore dopo e gli Americani compiono uno dei gesti più evidenti e aggressivi dall’inizio del conflitto contro l’Esercito Arabo Siriano.

Intervenendo direttamente cosa sperano di ottenere ?

– Vincere una guerra per loro ormai persa? Improbabile.

– Provocare una reazione Russa che giustifichi un’escalation del conflitto? Possibile.

– Rassicurare i terroristi che combattono in Siria dopo la firma del cessate il fuoco? Probabile.

Evidentemente non sono bastate le lezioni in Libia e in Ucraina e come tutti i teoremi partoriti nei think tank USA siano stati smentiti.

Israele ha già perso jet e uomini, i turchi rischiano di vedersela con l’esercito arabo Siriano e i curdi siriani se osano più di tanto nel nord.

Agli americani non resta che la disperazione: appoggiare direttamente i terroristi con la propria aviazione bombardando le postazioni Siriane, dimostrando a Daesh/Nusra/AlQaeda, responsabili di attentati in giro per il mondo, che l’alleanza è più salda che mai, nonostante il cessate il fuoco.

Federico Pieraccini

 

 

 

Fonte: http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-siria_agli_americani_non_resta_che_la_disperazione_appoggiare_direttamente_i_terroristi/16990_17103/

 

 

2 Risposte

  • Ipocrisia della stampa europea e italiana! rimbombano le voci sulla bomba/pentola esplosa a New York col corredo di 29 feriti ma già si è spenta l’eco del criminale bombardamento USA contro l’esercito regolare siriano. Le chiamano bombe “intelligenti”, i servi dell’informazione!

  • A proposito di governi canaglia! E oggi è il giorno del Segreto di La Salette, di Maria Madre di Dio e Signora nostra, che piange sulla miseria dei Suoi figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *