cgvqy9fueaaa3bldi Matteo Castagna

A Villa Il 6 novembre si terrà una funzione organizzata dalla Comunità Musulmana del Vco, dalla Chiesa Evangelica Metodista di Verbania e Omegna e dalla parrocchia dei vicariati dei Laghi e dell’Ossola per ricordare gli immigrati, morti nel Mediterraneo. Ricordare i propri morti è doveroso, così come pregare in loro suffragio. La Dottrina cattolica insegna che tale pratica aiuta le anime del Purgatorio ad andare in Paradiso ed attira Grazie da parte loro nei confronti di chi utilizza questa santa pratica di autentica misericordia spirituale. La manifestazione congiunta tra la parrocchia, gli eretici e scismatici evangelici e gli eretici islamici si concluderà scandalosamente con un invocazione musulmana e una preghiera cristiana. Questa adunata sincretista, condannata assieme ad ogni “preghiera comune” alle false religioni ed ai falsi credi nell’ Enciclica “Mortalium Animos” di S.S. Pio XI (1928) è una scandalosa pagliacciata in salsa conciliare che non può piacere all’unico Dio, che è Cattolico, quindi Uno e Trino e che accetta SOLO le preghiere ed invocazioni a Lui rivolte, in quanto unica Via di salvezza. Al contrario, il relativismo religioso attira castighi dal Cielo perché bestemmia l’unico Vero Dio. Il Circolo Cattolico Christus Rex, fedele al Magistero Perenne di Santa Madre Chiesa, reciterà le preghiere di Requiem per i defunti ed un Santo Rosario di riparazione all’offesa che chi dovrebbe essere ministro Cattolico recherà a Dio Padre, Figlio e Spirito Santo, come se fosse assimilabile ad Allah o i Suoi insegnamenti fossero accomunabili a quelli erronei degli eretici protestanti.

Vedi l’articolo segnalato da Andrea Amico di Domodossola: http://www.ossola24.it/index.php/6891-villa-mussulmani-e-cristiani-il-novembre-ricorderanno-i-morti-nel-mediterraneo