fogrilloLapresseFo_52905888.jpgSegnalazione di Gianni Toffali

​Il premio Nobel per la Letteratura Dario Fo è morto all’ospedale Sacco di Milano, dove era ricoverato da un paio di settimane. I familiari di Fo, 90 anni compiuti il 24 marzo, erano stati avvisati dai medici dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute nelle ultime ore.

Domani (oggi per chi legge) alle 12 sarà allestita la camera ardente al Piccolo Teatro Strehler di Milano.

LE INTERVISTE AD AVVENIRE «Papa Francesco su migranti e dignità umano è stato rivoluzionario» (5/01/2015) I «Diamo tempo ai Cinque Stelle» (8/09/16)

“Con Dario Fo l’Italia perde uno dei grandi protagonisti del teatro, della cultura, della vita civile del nostro Paese”, ha dichiarato il premier Matteo Renzi. “La sua satira, la ricerca, il lavoro sulla scena, la sua poliedrica attività artistica restano l’eredità di un grande italiano nel mondo”. L’autore di “Mistero buffo” aveva vinto il Nobel nel 1997. Tre anni fa era mancata la moglie Franca Rame, con la quale aveva condiviso carriera artistica e passioni politiche.

>>> Addio a Dario Fo, Nobel anomalo
di Alessandro Zaccuri

CONTINUA SU: http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/morto-dario-fo-.aspx