Dov’è Dio?

026-castighi-di-dio-4Una nostra assidua lettrice ci segnala quanto segue:

Scrivo per condividere con Voi il mio turbamento per un articolo che ho notato oggi su Il Giornale.it.
Nel seguente articolo
al quale fa seguito un coro di commenti piu’ o meno dello stesso tenore, l’autore propone una serie di considerazioni riguardanti la presunta ‘assenza’ di Dio in Abruzzo e, piu’ in generale, nelle innumerevoli vicende di dolore che colpiscono ogni giorno l’umanita’.
Come si puo’ attaccare Dio proprio alla luce dell’esperienza del dolore, che invece potrebbe essere occasione di ritorno a Lui?
____________________________________________
E’ occasione, per chi lo desidera, di commentare, rispondendo alla domanda. Noi siamo convinti, con tutto il Magistero dall’insegnamento di Cristo, che il dolore umano è frutto del peccato originale. Sappiamo, sempre per fonte biblica e teologica che più sono i peccati gravi commessi dall’umanità e più vi è il rischio del castigo divino, che può realizzarsi anche con calamità naturali inspiegabili. Vogliamo aggiungere che, nel caso dell’Abruzzo, come in altri casi ed in un altro luogo in particolare ove addirittura chi veste di bianco avrebbe dovuto rappresentare il Vicario di Cristo in Terra ha bestemmiato parlando dell’assenza di Dio, MAI vi è Dio assente. Semmai Dio consente che l’uomo sia assente! Possiamo parlare di silenzio di Dio a causa di un’umanità apostata? pare che i fatti lo dimostrino…(N.d.R.)

10 Risposte

  • Durante il primo grosso terremoto che ha devastato varie zone nell’ Italia centrale e ci ha privato per sempre di una storia millenaria, delle suore e alcuni frati dei conventi del luogo, pure danneggiati, si sono operati per dare soccorso a gente ferita, ma sono stati scacciati in malo modo a suon di bestemmie contro Dio, che secondo loro era responsabile dell’accaduto. Ignoranza profonda? Non solo come si trova su “Chiesaviva” N°500 Gennaio 2017, anche sul sito on line, da leggersi attentamente e possibilmente divulgare, in quanto qui si scoprono, ampiamente documentati addirittura dai tempi di Svetonio, dei riferimenti a fatti a dir poco inquietanti. “O sei con me, o sei contro di me” siamo sempre lì. E’ evidente che l’incuria, le disinvolte concessioni edilizie, i soliti politicanti interessati esclusivamente ai loro poteri hanno decisamente contribuito alla tragedia.
    (segue)

  • In quanto al ‘Il Giornale’ l’articolo incriminato ( e relativi commenti), non sarebbe mai apparso sotto Montanelli, che non era certo un bacchettone, ma è un segno dei tempi e del risultato dell’assenza del Katéchon, cioè di “ciò che impedisce” ad opera dei papi apostati iniziando da Roncalli, ma sopratutto dell’eretico comunista omosessuale massone Montini e gli altri a seguire fino al 266(6).
    San Paolo ai fedeli tessalonicesi sotto persecuzione, IIa lettera, li avverte di non credere
    che il giorno del Signore sia imminente: “Nessuno vi inganni in nessuna maniera; perché
    ciò non sarà, se prima non venga l’apostasia, e si sia rivelato l’uomo del peccato, il figlio della perdizione, l’avversario che s’innalza sopra tutto quello che è chiamato Dio, o che oggetto di venerazione, al punto si sedersi egli nel tempio di Dio, proclamando se stesso come Dio. ….. “ Adesso sapete ciò (il katéchon) che lo trattiene, in modo che egli si manifesterà solo al tempo opportuno, allora l’iniquo si manifesterà e il Signore Gesù lo distruggerà con il fiato della sua bocca e lo annichilerà con lo splendore della sua venuta”.
    Manca poco!

  • Sulla morte e sui disastri spirituali e fisici, mi rifaccio al mio PROFEZIA DI FATIMA SULLA DEMOLIZIONE DELLA CHIESA E DEL PAPATO. Ma qui vorrei ricordare qualcosa sul terribile terremoto di Lisbona del 1º novembre 1755, che ha colpito moltitudini cattoliche nelle chiese e lasciò come eredità di governo quello dell’empio Marchese di Pombal, i cui effetti si sentono pure in questi tempi. Non solo, ma rinforzò allora, l’illuminismo ateo e rivoluzionario, come è storico e descritto nello scritto sopra. Qui, se qualcuno vuole contestare quel che Dio ha permesso che succedesse di male nel mondo, dovrà includere quello che è successo nella storia da allora in qua. Ma anche quanto ha suscitato per correggerlo con i santi e le apparizioni mariane. Diranno: allora anche i «papi conciliari»? Qui dovrebbe rimanere chiarissimo: Dio permette il male permettendo che si creda alla loro autorità apostolica, ma non si deve nemmeno pensare che possa aver concesso direttamente questa autorità a chi avrebbe operato, poiché conosce tutte le intenzioni dei cuori, contro il bene della Chiesa e delle anime. Questo male va attribuito, diretta o indirettamente agli uomini e ai nostri peccati, come del resto tutti gli altri – e quello tremendo che verrà – per ripararli in questa vita.

  • Per rinforzare la chiarezza: DIo permette il male permettendo che si creda alla falsa autorità dei «papi conciliari», ma non si deve nemmeno pensare che possa aver concesso direttamente questa a chi avrebbe operato, poiché conosce tutte le intenzioni dei cuori, contro il bene della Chiesa e delle anime.

  • Infatti Dio permette per castigare i peccatori oltre che il peccato che di suo non esiste. La Salette chiarisce bene quel che avviene e che non fu detto ..di quanto Maria SS disse anche a Fatima.

  • E’ mia convinzione che molto dell’odio contro Dio risiede, oltre che nel fatto che la ‘Chiesa’ ha ceduto, quindi i suoi insegnamenti e i suoi esempi sono deleteri, in una delusione profonda data anche dai continui scandali che hanno spinto molti cattolici ad abbandonarla e ora navigano a vista. Come disse Cristo ai suoi apostoli a proposito degli uomini dalla legge?
    “Guardateli con il loro libri sotto il braccio e ascoltateli MA NON FATE COME LORO”.

  • @cattolicoimbriaco2
    ah Angelaaa, mi sa che c’è ‘na pietra più dura di quella che ha scelto il Cristo per fondare la Sua Chiesa: la tu testa! Cambia spacciatore, dev’essere noioso avere sempre le stesse allucinazioni!

  • il male si trova dentro di ogni persona, la terra e’ abitata da bugiardi, falsari, e menzogneri, fino a quando l’uomo usera’ la bugia il falso e la menzogna, i disastri aumenteranno sempre di piu’ fino al ritorno della VERITA’, che annientera’ il falsario, bugiardo e menzognero, SATANA.

  • @Antonio, dev’essere per questo che il Signore disse: “quando tornerò troverò ancora la Fede?” e che la Madonna ebbe parole durissime per i preti a La Salette e Fatima…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *