La mafia s’è fatta impresa, e pure banca

Condividi su:
In Lombardia, un imputato su 4 per associazione di tipo mafioso è un imprenditore. E a Trapani finisce in amministrazione giudiziaria un istituto di credito
Antonino Piero Mancuso, presidente della Bcc di Paceco, nel trapanese, commissariata per sei mesi a fine novembre dal tribunale di Trapani, su proposta della Dda di Palermo
Antonino Piero Mancuso, presidente della Bcc di Paceco, nel trapanese, commissariata per sei mesi a fine novembre dal tribunale di Trapani, su proposta della Dda di PalermoLe mafie agiscono come imprese e come banche. Attraverso specifiche attività di corruzione e di riciclaggio di denaro sporco, le cosche investono e prestano denaro, sia in Italia che all’estero, mirando ad appropriarsi e a controllare settori importanti del sistema economico. Tra i vari indicatori di questo trend, possiamo considerare i dati dell’ultimo Rapporto dell’Unità di informazione finanziaria della Banca d’Italia,

PER CONTINUARE A LEGGERE OCCORRE ESSERE ABBONATI a “ALTRAECONOMIA”

https://altreconomia.it/la-mafia-fatta-impresa-pure-banca/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *