Bergoglio prepara l’apostasia per via liturgica

Il prossimo 13 Marzo verrà celebrato un rito anglicano nella Basilica di San Pietro, che sarà quindi profanata con una cerimonia di una setta eretica e scismatica. La notizia è ufficiale. Si noti che a questa cerimonia parteciperanno in sacris anche dei ministri cattolici.
Ma non basta: è allo studio una riforma della Messa, ad opera di una commissione segreta composta da ecclesiastici designati da Bergoglio e da pastori anglicani e luterani. Tale commissione dovrà eliminare dalla liturgia cattolica quegli elementi ancora sopravvissuti nelNovus Ordo – invero ormai pochi, rispetto alla Messa tridentina – in vista del raggiungimento di una comunione in sacris con gli eretici. Ovviamente, per far ciò, sarà la dottrina sul Santo Sacrificio ad esser oscurata ulteriormente, così come l’esplicita menzione delle finalità della Messa, il dogma della transustanziazione ed il Sacerdozio ministeriale.
Al momento queste sono le notizie di cui dispongo, ma sono certo che vi sia chi dispone di maggiori informazioni.
Inutile dire che questo progetto sacrilego, che reca un’offesa inaudita alla divina Maestà ed un incalcolabile danno alla salvezza delle anime, laddove venisse realizzato compirebbe la profezia di Daniele relativa all’abominazione della desolazione nel luogo santo (Dan 12, 11; Mt 24, 15; Mc 13, 14).
Preghiamo perché i Sacri Pastori levino la voce a condanna di tali profanazioni. E noi preghiamo e facciamo penitenza, affinché l’ira di Dio ci risparmi.

5 Risposte

  • Dopo di allora neanche il popolo sedicente cattolico avrà molte scusanti per aver accettato di tutto e di più .

  • Signore Iddio, non ti mancano modi e mezzi per impedire questo sacrilegio. Exsurge, annienta il nemico che si ammanta del titolo di pastore, sommergilo nelle acque di un novello Mar Rosso. “Deus, venerunt gentes in hereditatem tuam/polluerunt templum sanctum tuum”

  • Perdonatemi: la riforma filoprotestantica della S.Messa è già iniziata. In alcune celebrazioni, il sacerdote modifica la Preghiera eucaristica II, pronunciando la frase “ti rendiamo grazie per averci ammessi alla tua presenza a compiere il servizio DI POPOLO sacerdotale”. Questa è una citazione della nozione (tipica del protestantesimo) di sacerdozio universale dei credenti.

  • comunque, il 13 marzo, gli stitici e il perito chimico “reciteranno” i Vespri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *