© ANSAIl profilo del sindaco che molti vorrebbero:

Primo cittadino paesino: ‘Siamo bianchi, europei e cristiani’

BUDAPEST – Il sindaco di un piccolo comune ungherese al confine con la Serbia, Asotthalom, con un’ordinanza ha bandito il velo islamico, la costruzione di moschee e i gay. Laszlo Toroczkai, il primo cittadino del centro di 1.800 anime, è un noto estremista e fa parte della direzione nazionale del partito ultranazionalista Jobbik. “Qui siamo tutti bianchi, europei e cristiani, non vogliamo immigrati e omosessuali” …CONTINUA SU

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/02/17/ungheria-sindaco-bandisce-moschee-e-gay_3db0f93d-3650-4df0-94f8-e6293cc583a0.html