Christus Rex – Traditio: “La fabbrica della manipolazione di massa genera mostri”

di Redazione

VEDI https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1929433053940705&id=1651188918431788&_rdr (Ci scusiamo per alcuni refusi nel video o errori di forma, propri del linguaggio parlato nella forma a braccio).

Un successo oltre le aspettative, di interesse e di pubblico per la conferenza di Matteo Castagna, Responsabile Nazionale del nostro Circolo Christus Rex – Traditio”, che ieri sera ha parlato, per la prima volta in diretta Facebook sulla pagina del gruppo, della cosiddetta “Fabbrica della manipolazione: come il Nuovo Ordine Mondiale ci rende sudditi”.

Sala piena e circa 200 collegati in diretta sul social più utilizzato in Italia (divenuti oltre 1.000 entro la Mezzanotte) hanno potuto ascoltare una conferenza su un argomento di cui si parla, forse troppo poco, ma che va a toccare tutti gli ambiti della vita. Esistono delle élite di potere che, dietro le quinte condizionano i nostri comportamenti, indirizzano le nostre abitudini, controllano il nostro pensiero. Un autentico “totalitarismo dolce”, profetizzato da due romanzieri inglesi agli inizi del XX secolo: Geroge Orwell in 1984 e Huxley ne “Il Mondo Nuovo” la cui tesi di fondo è quella secondo cui “chi controlla le menti, detiene il potere”.

Liberamente ispirato al libro di Enrica Perrucchietti e Gianluca Marletta dal titolo: “La Fabbrica della Manipolazione” ed. Arianna Editrice, Matteo Castagna inizia con un video, ironico e sagace per spiegare il sistema di controllo, che con l’avvento dei mezzi informatici, toglie sostanzialmente la privacy a tutti noi:

E’ un inizio frizzante, che incuriosisce e un po’ inquieta il pubblico, ma il messaggio è molto realistico ed arriva subito al cuore della questione. Ma se è vero che la TV, determinati media, alcuni spettacoli, mode, forme d’arte, cinema, pubblicità, i programmi della scuola dell’obbligo, opinion makers, libri, social, alcuni personaggi, politici e non, certo clero, le cosiddette “rivoluzioni culturali”, soprattutto quella sessuale e femminista, sembrano creati per distorcere e, quindi manipolare la realtà al fine di creare l’“uomo nuovo”, ovvero l’ameba consumatrice nata per produrre, pagare e crepare. Le crisi economiche, sociali e religiose sono il prodotto della volontà di questi gruppi di potere, occulto o palese, di annullare la tradizione, distruggere l’identità coi suoi corpi intermedi come l’istituto familiare naturale, cancellare l’uomo religioso, politico, economico e guerriero facendolo diventare ateo o indifferente alla religione, sfiduciato della politica (che i mediocri burattini possono gestire meglio, in pochi), sottomesso dall’economia voluta dalla globalizzazione e dal mondialismo imposti da quelle èlite o poteri sovranazionali che desiderano il Nuovo Ordine Mondiale per distruggere ciò che rimane del Cattolicesimo, inteso come ostacolo (non quello ufficiale, che è perfettamente allineato e speculare) e fare i loro interessi socio-economici o speculativi ed infine pacifista e cosmopolita. Castagna ha insistito molto sul Concilio Vaticano II come forma di manipolazione del Cattolicesimo operata dalla “Contro-Chiesa” infiltratasi nei Sacri Palazzi per scardinare il Dogma e sostituirlo con l’abbraccio al mondo.

La serata si è conclusa con un lungo dibattito in sala, che ha sviscerato molti argomenti e, infine, con un momento conviviale.

Alcune foto della serata:

WP_20171114_20_24_19_Pro

Matteo Castagna, Resp. Naz. del Circolo Christus Rex – Traditio

WP_20171114_20_59_02_Pro

Alcuni militanti di Christus Rex – Traditio

A proposito di “manipolazione”…:

Report– Come entrare in Scientology – 13/11/2017 RaiPlayTratto da “Report” del 13/11/2017 – Scientology ha un obiettivo ambizioso: salvare il mondo, ma la salvezza ha un costo che può ammontare a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *