di Toni Brandi

Avrete certamente saputo che il nostro camion vela che girava per Roma con il manifesto in ricordo di Caffarra è stato fermato per due ore dalla polizia e che il giorno dopo sono stato convocato al Commissariato di Borgo Pio, dove sono stato sottoposto a un interrogatorio gentile, ma assurdo. Questo episodio ha sollevato inquietudine anche tra i nostri parlamentari, che hanno presentato diverse interrogazioni scritte al Ministro Minniti: c’è ancora libertà di espressione in Italia?

Comunque sia, ProVita non si fa irretire da queste vicende e, anche grazie al tuo sostegno, continuerà a battersi per la vita e per la famiglia, nel nome di chi non può parlare. 

LE NOTIZIE DI PROVITA

Censura al camion vela: se ne discute in Parlamento

Leggi tutto

Scuola – Gravissime indiscrezioni: verrà tolto il Consenso Preventivo Informato? 

Leggi tutto

Terzo sesso alla Corte tedesca. E gli asini volano? 

Leggi tutto

L’ONU come il Grande Fratello: diritto all’aborto è diritto alla vita 

Leggi tutto

Trump si dimostra pro-vita anche al G7 e al G20

Leggi tutto

La Buona Notizia #800 – Brasile pro-life

Leggi tutto

A Sant’Agata Bolognese fondato l’Assessorato alla Vita 

Leggi tutto

Donne ingannate dalla pillola: ne parla anche Concita 

Leggi tutto

RIVISTA: Notizie ProVita di novembre – Lib(e)ri

Leggi tutto