Imposimato, quanto silenzio sui suoi ultimi scritti

Risultati immagini per ImposimatoScritto e segnalato da Marco Milioni

La morte di Ferdinando Imposimato ha scosso la politica nazionale. Di lui su Alga ho letto un ricordo che lascia il segno. Già magistrato, già senatore nonché attivista per i diritti sociali e civili, sulla sua figura è stato scritto molto. Ho avuto la possibilità di conoscerlo quando ero un bimbetto. Alcuni suoi stretti parenti vivevano a Roma, in un condominio all’Eur in cui stavano i miei nonni. Ogni volta che li andavo a trovare passando spesso lì anche delle settimane, m’imbattevo nel cortile di quella palazzina di via dei Pirenei nella solita Campagnola delle forze dell’ordine. Per me, cresciuto nelle caserme della polizia con babbo e nonno ufficiali, quella presenza non era una novità. Ricordo le strane leve per le ridotte, i tergicristalli azionati da due motori appiccicati al vetro.

CONTINUA SU:

https://www.alganews.it/2018/01/04/imposimato-quanto-silenzio-sui-suoi-ultimi-scritti/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *