Bergoglio abolisce la “pena di morte”, contro tutta la Tradizione della Chiesa

Segnalazione Zenit 

CONTRO LA TRADIZIONE DELLA CHIESA, CONTRO I DOTTORI DELLA CHIESA, CONTRO LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DEL COMANDAMENTO “NON AMMAZZARE”, CONTRO S. TOMMASO D’AQUINO, BERGOGLIO INVENTA UN’ALTRA AMENITA’ PER LA SUA CHIESA, SEMPRE PIU’ LONTANA DAI DIRITTI DI DIO E SEMPRE PIU’ VICINA AD UN ASSURDO ANTROPOCENTRISMO DAL SAPORE LIBERAL-MASSONICO (N.D.R.)

“La pena di morte è inammissibile”

Nuova redazione del n. 2267 del Catechismo della Chiesa Cattolica (conciliare, n.d.r.) sulla pena di morte Rescriptum “ex Audentia SS.mi”

3 Risposte

  • «la pena di morte è inammissibile perché attenta all’inviolabilità e dignità della persona».

    Questo dice Bergoglio, che difende “la dignità” della persona, contrariamente a ciò che dice l’evangelo. Per Bergoglio l’uomo, qualsiasi sia la sua condizione, è sempre degno e meritevole.

  • Mr Ariel (da molti conosciuto come don Ariel) è partito in quarta in una SGANGHERATA difesa di quest’ennesima IDIOZIA bergogliana!
    Come suo solito non porta nessun argomento teologicamente valido…in compenso insulta i tradizionalisti e, come suo solito, insinua che la proibizione della contraccezione sarebbe una cosa cambiabile dal Bergoglio di turno (e cosa non lo sarebbe secondo il modernista Mr. Ariel?).
    Il “papa” apre all’ADULTERIO caso per caso?
    Per Ariel ciò va bene.
    Aprirà alla CONTRACCEZIONE caso per caso?
    Per Ariel ciò sarà “Magistero”!
    Aprirà allo STUPRO caso per caso?
    Per Ariel sarà doveroso dare l’assenso anche a quello!
    Aprirà all’ABORTO caso per caso?
    Nessun problema per Mr. Ariel!
    Aprirà alla SODOMIA caso per caso?
    Mr. Ariel dirà che ciò è MAGISTERO e che lo dobbiamo accettare con docilità e gratitudine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *