Left: “A Verona, nel laboratorio dell’intolleranza dove si è formato il ministro Fontana”

Dopo l’inchiesta de L’Espresso dal titolo “Governo Crociato” (dove si è formato il Ministro Fontana),

CONTINUANO LE “TRAME NERE” su “LEFT”

di Checchino Antonini

All’estrema destra del padre. A Verona è così: cerchi i fascisti e trovi i cristiani tradizionalisti. Il veronese ministro della famiglia Lorenzo Fontana, classe 1980, a volte si sente perseguitato «perché – dice – sono cristiano». Quel tipo di cristianità che si impasta con l’aria della Curva Sud del Bentegodi (quelli della “squadra a forma di svastica”, dei manichini impiccati contro i calciatori neri) dove nemmeno un esorcista saprebbe dire dove finisce l’”ira di dio” e dove inizia lo squadrismo. Antirisorgimentali, anticonciliari, sentinelle in piedi o naziskin, gente che crede che i giganti siano esistiti davvero, che i terremoti siano castighi di dio, che non esiste il buco nell’ozono, che rivorrebbe l’imperatore così che non si votasse più ma intanto vota Lega. Ma, più di tutto, gente che crede che «gli dei pagani sono demoni». Basta pescare nei loro siti, Traditio, Agerecontro o Christus Rex, per leggere i consigli di Franco Freda: «È clamorosamente il momento delle destre (…) stringere la cinghia, e i denti, e marciare. Uniti, spavaldi, decisi!». I locali di Traditio sono stati benedetti dal benedettino Romualdo Maria Lafitte per il quale la messa in italiano «non ha validità sacramentale».

Matteo Castagna, ex tosiano, è l’articolista di punta: ci spiega che l’immigrazionismo non è cristiano, che il buonismo fa male, che da quando la Chiesa ha sposato la dottrina dei diritti umani (Pacem in Terris di Giovanni XXIII, 1963) «il risultato è il caos». Bergoglio «il luterano che protestantizza la Chiesa», la Caritas e le Ong sono tra i suoi bersagli: «Può Dio volere che l’Europa di Lepanto possa soccombere davanti al Saraceno, sempre più spesso braccio armato e violento di quel sistema mondialista e globalizzato che ha la sua regia nell’alta finanza internazionale in mano a dei poteri sovranazionali? Possiamo dirci dei buoni samaritani se accogliamo chi minaccia di distruggerci e non vogliamo difendere la nostra tradizione in nome di un cosmopolitismo suicida?».

L’ossessione per la tradizione accomuna questi cristiani e i fascisti. Razzismo, intolleranza, omofobia vengono giustificati da citazioni bibliche. Dai lugubri argomenti del vecchio testamento alla “guerra santa” è un attimo: a Verona sono avvenute le prime gesta di…

Fonte: https://left.it/2018/09/23/a-verona-nel-laboratorio-dellintolleranza-dove-si-e-formato-il-ministro-fontana/

L’inchiesta di Checchino Antonini prosegue su Left in edicola dal 21 settembre 2018

Una Risposta

  • Sono trascorsi cento anni da quando la Santissima Madre di Dio ha profetizzato la distruzione di intere nazioni causate dal comunismo ateo e disumano. Ora la storia attesta la morte di cento milioni, forse più, interi paesi distrutti da questa cancrena mondiale che è il comunismo. Leggevo (In anteprima) su ” Chiesa viva” di ottobre 2018 pag 4: …” E’ successo che l’Isis ha aggredito soprattutto questi movimenti (movimenti pan-arabi nazionalisti, in Egitto, in Iraq, Siria…), perché l’Isis è una forma di fondamentalismo non religioso, ma politico; si può dire che l’Isis è una forma di trotskismo. Mentre il comunismo, con Marx, voleva portare il comunismo, il marxismo e il socialismo scientifico solo e soltanto nella Russia (Lenin e Stalin), Trotskij dice no: la rivoluzione permanente e costante va portata nel mondo intero (Maria Santissima profetizzò proprio questo)… Dopo il crollo, il posto del regime stalinista è stato preso dal comunismo trotskista che, in Europa, ha fatto molti danni col 68, in quanto non era più il proletariato che doveva portare la rivoluzione comunista solo in Russia, ma gli studenti che dovevano portare una sorta di anarchismo intellettuale, … hanno distrutto l’individuo, hanno portato l’immoralità americana/atlantica nell’Europa, …” Ecco il comunismo Diabolico, vero nemico nel mondo intero, assieme al cattocomunismo e loro affini, con le loro stragi commesse sono una tremenda realtà. Il vero braccio operativo per la causa della infiltrazione massonica nella Chiesa Cattolica e la costruzione del potere unico mondiale è il comunismo e non il Ministro Fontana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *