Il diritto vigente in Israele è diritto talmudico: basato sulla nozione di “separatezza” dagli “impuri” non può integrare i palestinesi (né chiunque altro); derivando dal Talmud non conosce la distinzione logico-aristotelica fra bene/male, giusto/ingiusto, legale/illegale;  quindi si basa su “ossimori  giudaici” (come Stato “ebraico E  democratico” ), e considera gli altri esseri umani come bestiame, non dotato di anima . Ed applica questi principi giuridici nel trattamento dei palestinesi.

Il valore di queste affermazioni è che non le ha scritte un “antisemita” –  bensì  una giurista  laureata all’Università Ebraica di Gerusalemme che ha fatto alyah dal Sudafrica,

CONTINUA SU: Maurizio Blondet

 

FONTE: https://www.maurizioblondet.it/israele-adotta-il-talmudismo-lo-dice-una-legale-israeliana/