March for life del 2018

Venerdì 18 gennaio andrà in scena l’edizione del 2019 della manifestazione in difesa della vita
March for life del 2018

Il mondo pro-life americano si prepara al più importante appuntamento dell’anno: la March for Life 2019. La manifestazione avrà luogo nelle strade di Washington D.C. venerdì 18 gennaio.

 

La Marcia

L’appuntamento è al National Mall dove parleranno diversi relatori, tra cui Abby Johnson. La sua testimonianza sarà particolarmente preziosa perché arriva da una donna che è stata direttrice di una clinica abortista. Abby Johnson fu nominata anche impiegata del mese dalla Planned Parenthood, l’azienda per cui lavorava e che è leader nel settore delle strutture abortiste. Negli anni, però, la donna si è però convinta di quanto la vita sia sacra e vada difesa sempre e comunque.

La mobilitazione

Le diocesi e le associazioni si stanno mobilitando da ogni angolo degli Stati Uniti per dare ancora una volta una grande dimostrazione di forza in difesa della vita nascente. L’organizzazione ha invitato chi parteciperà a non rispondere ad eventuali provocazioni dei contromanifestanti. Molto spesso gli attivisti pro-life sono vittime dell’intolleranza di estremisti che contestano il loro diritto a portare in piazza il tema della difesa della vita.

L’endorsement di Trump

In occasione dell’edizione dello scorso anno è arrivato anche il discorso del presidente americano. Donald Trump ha definito la Marcia per la Vita  “un movimento nato dall’amore”, inviando un videomessaggio trasmesso durante la manifestazione. Il presidente si era espresso in maniera piuttosto netta in favore della causa pro-choice: “Voi amate la vostra famiglia – aveva scritto – amate il prossimo, amate la nazione, amate ogni bambino, nato e nascituro, perché credete che ogni vita sia sacra, ogni bambino è un prezioso dono di Dio”. “Noi sappiamo – aveva proseguito – che la vita è il miracolo più grande. Lo vediamo negli occhi di ogni nuova madre che culla il suo meraviglioso, innocente, glorioso neonato nelle sue braccia amorose. Io voglio ringraziare ogni persona qui, oggi, e in tutto il nostro paese che lavora col passione e con devozione infaticabile per permettere ad ogni genitore di godere di tutto l’aiuto necessario per scegliere la vita”.

 

fonte – https://www.interris.it/diocesi-news/march-for-life–gli-usa-si-mobilitano-contro-l-aborto?fbclid=IwAR21VRA6Qukcc8fWTyhdQg8HSugXoD8elxOQdxxJ8qq6CYaZHCgj0s3DgKM