Usurocrazia: le strategie oligarchiche per distruggere Popoli e civiltà

di Elena Quidello

Fonte: Controinformazione

IL 10 maggio 2019 l’autore del libro ‘Usurocrazia Svelata’ Cosimo Massaro, sarà a Roma ospite di un importante convegno su ‘Spiritualità e Finanza’ che si terrà nella sede del Movimento Sdebitalia con la partecipazione di eminenti personaggi tra i quali il moderatore prof Nino Galloni, Presidente del Centro Studi Monetari, (associazione per lo studio dei mercati finanziari e di forme monetarie che non creano debito pubblico), e l’emerito prof. Alessandro Meluzzi, noto psichiatra e criminologo ha arricchito con la sua pregevole prefazione lo sforzo creativo dello scrittore Cosimo Massaro.
Il Meluzzi, già rilevante esponente della Chiesa Ortodossa Italiana Autocefala, è un profondo conoscitore della psiche umana ed ha avuto la capacità di individuare quello Spirito universale che muove la vita e la storia dei popoli nel mondo.
Il libro del Massaro, ‘Usurocrazia Svelata’ , si avvale di una panoramica e insieme analitica visione dell’attuale e martoriato secolo che, tramite guerra e finanza sta ancora sconvolgendo il mondo, la nostra Europa, la nostra Italia, le nostre vite.
Chi siano i signori della guerra e della moneta che tanto orrore e miseria hanno generato e continuano a generare in ogni angolo del pianeta non è più materia occulta grazie anche all’opera di Cosimo Massaro , scrittore nato a Torino ma residente nell’antica città messapica di Manduria, con al suo attivo 5 libri di facile lettura pubblicati, fra cui ha finalmente visto la nascita editoriale questo suo nuovo libro dal titolo ‘Usurocrazia Svelata’; una opera questa che potrebbe divenire un best seller per le tematiche insolite che Massaro coraggiosamente affronta con l’intento di svelare appunto le cause nascoste del declino economico europeo e di quella lenta e quasi inevitabile morte della nostra civiltà cristiana.
Non a caso nel suo libro, il tema dell’usura e del signoraggio bancario non è disgiunto da quella ben più evidente e realistica strategia d’attacco sferrata quasi quotidianamente su tutti gli obiettivi visibili che raccontano una storia di civiltà e di spiritualità tramite le grandi cattedrali, gli imponenti monumenti artistici , le innumerevoli opere d’arte che oggi sono diventati oggetto di frequenti vandalismi come è accaduto e ancora accade in moltissime chiese cattoliche per distruggerne la storia, la culturae lo spirito di devozione.
In questo contesto non si può non fare un doveroso riferimento al recente distruttivo incendio ad una delle cattedrali più simboliche ed emblematiche della storia cristiana in Europa : ‘Notre Dame’!

Un attacco terroristico del tutto probabile da parte di ignoti la cui identità la si intuisce leggendo anche uno solo dei capitoli del libro di Massaro: ‘Nuovo Ordine Mondiale’dove la legge di Mosè si contrappone a quei nuovi comandamenti che la ‘Dinastia’ Rothschild ha emanato ai suoi adepti nel 1773. (vedi Attacco alla Civiltà Cristiana nel libro:Usurocrazia Svelata). Un atto deplorevole e sacrilego di cui Macron, privilegiato puppet dei Rothshild, dovrebbe renderne conto al mondo cristiano per non aver mai difeso i cristiani in Francia e in Europa abbandonandoli alle esecrabili violenze degli islamici, gli adepti della nuova cultura privilegiata in Francia e in nord Europa, in spregio a identità cristiana della tradizione europea..
Se il silenzio e la totale indifferenza di questa unione Europea e dei suoi burocrati di fronte alle continue stragi di cristiani nel mondo possono generare il sospetto che i summenzionati siano moralmente complici di una guerra non dichiarata ma condotta con l’arma del terrore islamico, allora ben vengano scrittori come Cosimo Massaro ad accusare apertamente quei signori della Moneta e della guerra che, con il loro delirante progetto intendono sottomettere tutti i popoli del mondo al loro unico governo. (vedasi attacco in Shri Lanka, a chiese cristiane e albergo , domenica di Pasqua 20/4/2019).
D’altra parte come scrive Dagoberto Husayn Bellucci: “L’Occidente non è più l’Europa, nè geografica, nè storica; non è più nemmeno un complesso di credenze condivise da un gruppo umano che vaga per il pianeta; proponiamo di leggerlo come una macchina impersonale, senza anima e ormai senza padrone, che ha messo l’umanità al proprio servizio.Emancipata da qualsiasi forza umana che volesse arrestarla, la macchina impazzita prosegue la sua opera di sradicamento planetario”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *