NON FACCIAMOCI DISTRARRE. IL 2025 E’ VICINO.

Quando il saluto di   capodanno viene trasmesso a reti  unificate, e praticamente tutti  (anche in  parte  l’opposizione)  lo trovano intelligente, profondissimo e di  si sforzano di leggervi  i sensi più profondi, e  le direttive – anche i non detto – anzi Repubblica vi trova  la direttiva futura,  Il Manifesto della Giovane Italia

Cosa occorre per capire che siamo in dittatura?

Personalmente mi sono esentato  dall’obbligo, anche perché  il  parlante è protetto dalla  legge contro  il vilipendio del’alta carica.

Qualcuno mi può  dire  se  ha  detto qualcosa sul Consiglio Superiore della Palamara, e  del gravissimo scandalo che lo ha scosso  ed è  stato tacitato  con  qualcosa di molto simile all’omertà? Gravissimo perché  dimostra  oltre ogni dubbio (noi non ne dubitavamo) la collusione fra  il PD e l’organo di autogoverno  della magistratura, uniti nella lotta contro ogni posizione possibile; organo su cui  il presid della rep avrebbe  il diritto e dovere di dire una parola ammonitrice e  disciplinatrice.

Ne ha parlato? No?

Dunque  riporto alcuni  commenti che mi sembrano affidabili:

Daniele Capezzone:

Glossario minimo per decodificare i messaggi dei Presidenti della Repubblica (non solo dell’attuale)

*Coesione e armonia=non vi mando a votare

Identità italiana=porti riaperti

*Crisi=più tasse

*Sfida europea=comanda Bruxelles

*Ascoltare=state zitti e non disturbate troppo

 

Mi   pare che ci sia tutto, del messaggio.  Peraltro interpretazione  confermata da uno di cui  mi fido:

@Musso___

Mattarella : “ l’Italia vera è una sola: è quella dell’altruismo e del dovere. L’altra non appartiene alla nostra storia e al sentimento profondo della nostra gente”. Traduco : la destra è non – italiana

Mattarella è un piddino massimalista.

Incredibile dove invoca Leonardo Raffaello Dante, a testimoniare una supposta vocazione dell’Italia a servire “per geografia e per storia, come uno dei punti di incontro dell’Europa con civiltà e culture di altri continenti”

[Porti aperti]

Mattarella si spinge a dichiarare il proprio pieno sostegno a “la percezione che i mutamenti climatici sono questione serissima che non tollera ulteriori rinvii nel farvi fronte”

[E’  la direttiva della nuova Kommissaria di   Bruxelles con  cui ci  spoglieranno  e ci gonfieranno non solo la testa con la  loro propaganda

Musso:  Che poi uno che sostiene apertamente il #gretinismo si permetta di affermare “Abbiamo bisogno di preparazione e di competenze. Ogni tanto si vede affiorare, invece, la tendenza a prender posizione ancor prima di informarsi”  Questa è la messa in farsa di sé stesso.

[Di mio aggiungo: l’allusione a “prendere posizione prima di informarsi”  implica la direttiva:   dovete informarvi solo sulle fonti autorizzate ed  approvate. Escludete i social, che del  retso sono in via  di ripulitura  ed epurazione].

A  cui va aggiunta la chiosa  di un commentatore di Musso:

sim64one –  @BerSim1

Mattarella rappresenta in modo “esemplare” quel 18% dei votanti il cui partito detiene TUTTE le principali cariche politiche italiane ed europee. Se esistesse una #ProssimaFermata io mi prenoterei”.

Perfetto:  il messaggio è passato. Il pdr  non ha fatto nemmeno finta di essere super partes. Non  ne ha bisogno. Non più.

Da https://www.maurizioblondet.it/non-facciamoci-distrarre-il-2025-e-vicino/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *