Il Deep State Italiano e la lotta di fazione

di Politica pragmatica

Il Deep State italiano è rappresentato da un coacervo di interessi politico-finanziari neo-azionisti (1) ex-comunisti e neo-cattolici. La sponsorizzazione ricevuta in tal senso dalle Sardine è indicativa. Il vecchio Azionismo Britannico, padrone dell’Italia resistenziale post-45, si è accoppiato con il vecchio PCI, con l’attacco frontale al Craxismo e al Socialismo tricolore. Il polo franco-tedesco ha apparentemente scalzato il vecchio azionismo, ma la logica finanziaria bancaria gravitante verso Parigi (si pensi a Mustier) non riconduce in ultima istanza a altri che a quella indistruttibile City londinese, che fa capo a una branchia – forse tuttora la più influente – dei Rotschild. Il Deep State “romano”, disprezzando il popolo italiano, non ritenendo il popolo italiano portatore di una sua specifica missione rinnegando e ridicolizzando su tutta la linea, con una propaganda pseudo-pedagogica ben congegnata, figure storiche internazionali come Garibaldi, Mussolini, Craxi, ci ha affidato alla cosiddetta Europa, ovvero al blocco franco-tedesco la cui capitale è, vediamo sempre di più, la Borsa di Amsterdam (2). Il blocco europeo è quindi subcoloniale, non ha una sua autonomia. Oscilla tra Pechino e Washington, ma non lo potrà più fare. Da qui il tentativo di mettere strutturalmente le briglia ai popoli “mediterranei”, italiani in primis, la cui ricchezza privata e di stato è effettivamente un prelibato bocconcino per gli speculatori politici europeisti. Il trumpismo è dato come forza irreversibile nel nuovo progetto americano, ben oltre Trump. Di conseguenza, i franco-tedeschi oscilleranno verso Pechino: assai probabile che il Deep State italiano seguirà sulla medesima linea, almeno nella sua volontà, non si frappongano ostacoli insormontabili nel frattempo. Sarà perciò una lotta di elite molto serrata e non breve, a nostro parere. L’uomo forte del Partito Cinese (Prodi) è già pronto per sedersi al Quirinale, con il semaforo verde di Berlino e Parigi. L’uomo forte del Partito Trumpiano (Draghi) non sembra invece più disposto a mediazioni dopo aver conosciuto meglio, nel suo mandato alla BCE, olandesi, francesi e tedeschi di quanto già non li conoscesse. Gli uomini forti del Partito Britannico-statunitense di Sua Maestà (Savona, Sapelli) attendono con la proverbiale saggezza e prudenza che si rompano i cocci da questa guerra inter-elitista, per poi raccogliere ciò che si potrà riaggiustare.

Il Partito Russo raccoglie poche forze, purtroppo, in Italia; la tradizionale Destra sociale ex missina è filorussa, ma qualche esponente di Fratelli d’Italia (dubito la Meloni, ma non sappiamo con precisione…) e poche penne sparse, per quanto di valore, non fanno peso negli equilibri generali. Il filorussismo di Salvini e leghisti è del tutto inventato dal Partito Britannico e Cinese italiani, se c’è, ammesso e non concesso, resta solo sul piano della simpatia umana e delle varie sezioni lombardo-venete o emiliane; Giorgetti è il numero due del Partito italiano di Trump. Lo stesso dicasi del Partito Israeliano, ha poca consistenza in Italia: si veda l’operazione Segre, la classica operazione degli ex comunisti sistemici del Deep State (Repubblica, Espresso, De Benedetti, Elkann, quindi…. Rotschild) che ha immediatamente raccolto il plauso del Partito Cinese (Prodi), ma non particolare entusiasmo da parte dei tradizionali esponenti del filoisraelismo italiano. E’ la solita astrusa logica antifascista a ispirare l’operazione Segre (con l’ex marito missino, tra l’altro..) piu che tutto il resto…

Con questo non voglio dire cosa sia bene o cosa sia male, non parteggio per nessuno, non faccio il tifo ma solo pensare anzitutto al bene Patriottico, al presente e al futuro della nostra Nazione tenendo presente ciò ma non dimenticando che il quadro è in quotidiano e, anzi.., istantaneo movimento. Come si vede una posizione che può essere giusta sul piano generale geopolitica, ad esempio la lotta della Cina per l’egemonia globale contro l’occidente, diventa sconveniente sul piano italiano, se i guardiani ne sono qui i soliti fanatici catto-comunisti. E’ probabile che anche forze tradizionalmente deboli in Italia si inizino ora a affacciare con più costanza; i fatti di questi tempi mostrano che più che Asia al centro, o Occidente al centro, come ci hanno voluto far credere per anni, la partita globale si gioca ancora una volta sul Mediterraneo al centro. Medio Oriente da una parte di questo (Yemen, Damasco, Irak), ma dall’altra? Chi se non Roma..?

 

 

 

 

1)     Il Partito d’Azione venne fondato nel 1942 in piena temperie filoanglosassone antifascista. Per quanto si richiamasse ai valori del Risorgimento, la sua linea fu di totale sudditanza a Londra e alla monarchia britannica. Italia colonia dell’Impero britannico la strategia. Diventa dopo la guerra partito elitario, che condiziona culturalmente e politicamente tutta la vita politica italiana. Cuccia, ad esempio, è azionista convinto. Il disegno del PCI al Governo, infine attuato, è un disegno azionista che parte dagli anni ’50. La logica dell’ uccidere un fascista non è reato (fratelli Mattei, Ramelli eccecc e tantissimi altri…) è azionista e l’ultrasinistra e PCI la faranno propria. Il disegno incostituzionale di scioglimento del MSI (1972-3) è azionista tramite Luigi Bianchi D’Espinosa; saranno costretti a opporsi americani e sovietici (sic!) perché due anni dopo i moti di Reggio una simile azione significava guerra civile….

2)     Ad esempio, la Borsa di Milano è controllata da London Stock Exchange, mentre Euroxnet Amsterdam dalla statunitense Intercontinental Exchange, a cui appartiene la stessa Borsa di New York. Il fatto non è di per sé determinante, poiché occorre vedere quale sia l’andamento oscillatorio di quotazioni e capitale dominante, ma è di per sé significativo della presunta autonomia “franco-germanica”, presa sul serio solo da sovranisti da una parte, Deep state nostrano dall’altra. L’Olanda, tra l’altro, arraffa ogni anno all’Italia venti miliardi di gettito fiscale.

Una Risposta

  • Ottimo, chiaro, sintetico ma a suo modo esaustivo articolo. Complimenti
    Per quanto ne so, è molto attendibile, se non per dettagli secondari che comunque non sono in grado di verificare, anche perchè la situazione evolve in modo poco prevedibile.
    Grazie
    LB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *