Trump condanna la violenza di Capitol Hill e apre all’era Biden

Il presidente uscente ha annunciato l’insediamento della nuova amministrazione il 20 gennaio

 

Annuncia la fine del suo mandato e condanna gli atti violenti di Capitol Hill portati avanti da alcuni dei suoi sostenitori. Così, Donald Trump, in un video pubblicato su Twitter, dichiara che dopo i lavori del Congresso la nuova amministrazione sarà inaugurata il 20 gennaio.

“È la fine del più grande mandato presidenziale della storia, ma è solo l’inizio della nostra lotta per fare l’America di nuovo grande. Ho sempre detto che continueremo la nostra lotta per assicurare che solo i voti legali contino”, ha dichiarato il presidente uscente, mostrando di non essersi arreso nella lotta ai presunti brogli  da tempo denunciati in merito alle elezioni.

Trump: “A Capitol Hill un attacco atroce”

“L’obiettivo adesso si rivolge a garantire una transizione ordinata e senza soluzione di continuità del potere“, continua Donald Trump. L’assalto del 6 gennaio a Capitol Hill è indicato come un “attacco atroce”.  Il presidente uscente ne prende le distanze definendosi “indignato per la violenza, l’illegalità e il caos generato”.

“È l’ora di raffreddare gli animi e di ripristinare la calma. Bisogna tornare alla normalità dell’America”, ha dichiarato su Twitter. E agli assalitori: “Voi non rappresentate il nostro Paese e chi ha infranto la legge pagherà”.

DA

Capitol Hill, Donald Trump: “Un attacco atroce. Non rappresentate il nostro Paese”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *