Scotland Yard compie il più grande sequesto di valute virtuali

Detective specializzati che indagano sui reati di riciclaggio di denaro della Met, la polizia inglese, hanno sequestrato criptovalute per un valore di  114 milioni di sterline, circa 135 milioni di euro: il più grande sequestro di criptovaluta nel Regno Unito e ritenuto uno dei più grandi a livello globale. questo nonostante molti pensino che BTC sia irrintracciabile e non intercettabile.

Il sequestro è stato effettuato da investigatori dell’Economic Crime Command del Met sulla base di informazioni ricevute sul trasferimento di beni criminali.

L’indagine continua.

Il detective Constable Joe Ryan ha dichiarato: “I criminali devono legittimare i loro soldi, altrimenti rischiano di essere sequestrati dalle forze dell’ordine. I proventi del crimine vengono quasi sempre riciclati per nasconderne l’origine, ma interrompendo il flusso di fondi prima che vengano reinvestiti, possiamo rendere Londra un luogo incredibilmente difficile da gestire per i criminali”.

Il vice commissario assistente Graham McNulty ha dichiarato: “Ogni singola parte del Met sta lavorando per ridurre la violenza nelle strade di Londra come priorità assoluta, inclusi i nostri investigatori finanziari.

“C’è un legame intrinseco tra denaro e violenza. La violenza è usata per estorcere, ricattare, svaligiare, controllare e sfruttare. È usato per proteggere i profitti criminali e mantenere il controllo dei territori.

“Il denaro rimane il re, ma con lo sviluppo della tecnologia e delle piattaforme online, alcuni si stanno spostando verso metodi più sofisticati per riciclare i loro profitti. Ma abbiamo ufficiali altamente qualificati e unità specializzate che lavorano giorno e notte per rimanere un passo avanti.

“Questi agenti non solo lavorano per interrompere e sequestrare i fondi trasferiti digitalmente, ma continuano a privare i criminali di denaro contante. Nell’anno finanziario 2020/21, abbiamo sequestrato più di 47 milioni di sterline nelle mani  mani dei criminali. Questo denaro non può più essere reinvestito nella criminalità, non può essere utilizzato per acquistare e spacciare droga e armi, e non può essere utilizzato per invogliare e sfruttare alla criminalità giovani e vulnerabili».

La Blockchain è perfettamente trasparente nelle transazioni. Quello che non sono trasparenti sono le proprietà dei wallet, ma se un wallet fisico viene sequestrato, a quel punto sono ricollegabili tutti i passaggi a monte ed a valle dello stesso. Ecco perchè , alla fine, i criminali usano BTC e le valute virtuali ancora in modo limitato. Molto meno di quanto usino le banche…

DA

Scotland Yard compie il più grande sequesto di valute virtuali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *