“Le serate di San Pietroburgo”

LA RECENSIONE
di Leonardo Motta

 

56 FRECCE CONTRO-RIVOLUZIONARIE SULLE ORME DI
JOSEPH DE MAISTRE
“Dobbiamo dare il benvenuto a un libro come ‘Le serate di San Pietroburgo oggi – 56 frecce contro-rivoluzionarie’ (a cura di Giuseppe Brienza e Matteo Orlando, Edizioni Solfanelli, Chieti 2021, pp. 272, € 15), perché è un testo che nasce nel solco della tradizione e, in un’epoca come quella attuale, rappresenta un’operazione di grande coraggio.
Il coraggio sta innanzitutto nei contenuti espressi, decisamente oltre il mainstream, e che sta nell’autorevolezza di firme decisamente e fieramente non-allineate. Una raccolta del pensiero critico, la definirei. Onore al merito”.
Così ha introdotto il volume di due giornalisti pubblicisti italiani il vice segretario federale della Lega Salvini Premier on.le Lorenzo Fontana.
Il filosofo cattolico Joseph de Maistre è stato un vero maestro di saggezza intellettuale, di rigore morale e di acume politico. Indimenticabile è il suo “Le serate di San Pietroburgo oggi” (pubblicato nel 1821) al quale si richiamano Brienza e Orlando, specificando che il libro contiene “56 frecce contro-rivoluzionarie”, vale a dire altrettanti contributi contro-rivoluzionari divisi in 10 aree tematiche, ovvero Anticomunismo, Contro-Rivoluzione Cattolica, Conservatorismo, Dottrina Sociale Cattolica, Famiglia, Magistero Pontificio contemporaneo, Falsi miti e Rivoluzione moderna, Storia della Chiesa, Diritto alla vita e Terrorismo.
Oltre agli stessi Brienza e Orlando, sono diversi gli autori, alternativi al Politicamente corretto, che hanno curato le varie frecce contro-rivoluzionarie. Si va dal Generale dell’Esercito Marco Bertolini a Don Samuele Cecotti, dalla scrittrice Silvana De Mari al padre benedettino Don Massimo Lapponi, dal Vicario per il Laicato e la Cultura della diocesi di Trieste Mons. Ettore Malnati al filosofo cattolico Giacomo Samek Lodovici, dal curatore della Rassegna stampa del Centro cattolico di Documentazione di Marina di Pisa Pietro Licciardi al saggista e cantautore Piero Chiappano.
Il Vice Segretario Federale della Lega ha riconosciuto nel libro un “rimanere saldamente ancorati a ciò che ha composto le radici della nostra civiltà”, uno sguardo alla storia “con il coraggio dell’obbiettività, approfondendo temi e contenuti che troppo a lungo sono stati dati per assodati”.
I contributi de “Le serate di San Pietroburgo oggi”, secondo Fontana, “incarnano, 200 anni dopo, la medesima voglia di verità che mosse la penna di Joseph de Maistre che, in tempi rivoluzionari costruì il pensiero controrivoluzionario, nei tempi di rovinosa rottura col passato osò dire che quel passato era da preservare, tutelare”.
Leonardo Motta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *