Articoli con tag loccidentale.it

Culle vuote? Se i centri per abortire superano quelli per nascere…

culle vuote-istat

La scorsa settimana è stata trasmessa al Parlamento l’annuale relazione sullo stato di attuazione della legge per la tutela sociale della maternità e sull’interruzione volontaria della gravidanza. Se da un lato prosegue la diminuzione dell’interruzione volontaria della gravidanza dall’altro emerge che per la prima volta in Italia il numero dei “contraccettivi d’emergenza” ha superato il numero delle nascite. E inoltre dai dati delle regioni risulta una struttura sanitaria in cui il numero dei punti Ivg (interruzione volontaria della gravidanza) supera quello dei punti nascita anche in Regioni che fino a poco tempo fa erano orientate al sostegno della natalità e della famiglia. Il rapporto segue l’allarme lanciato alla fine del 2018 dall’ISTAT: il minimo storico delle nascite – mai così basso dall’Unità d’Italia – è stato nuovamente superato al ribasso. Nel 2017 i nuovi nati sono risultati 15mila in meno rispetto all’anno precedente, e per il terzo anno consecutivo sotto il mezzo milione.

Lo scenario descritto dall’Istituto di statistica è inquietante. Sono quasi 120.000 (praticamente la popolazione di un Comune di medie dimensioni) le nascite in meno rispetto all’inizio della crisi economica. La fase di calo della natalità innescata dalla crisi economica avviatasi nel 2008 sembra quindi aver assunto caratteristiche strutturali. La riduzione delle nascite è un fenomeno che riguarda tutti i Paesi industrializzati. Prosegui la lettura »

Tags:

Norvegia, i cristiani entrano nel governo: “Ora priorità ai temi etici”

norvegia_temietici_vita

Si sono conclusi il 17 gennaio scorso in Norvegia i negoziati che hanno portato alla nuova coalizione di governo, la prima a maggioranza non socialista dal 1985. La coalizione con a capo il Primo Ministro Erna Solberg è composta dai tre partiti già presenti nel precedente governo, il partito conservatore Høyre (H), il conservatore-liberale Fremskrittspartiet (Frp), il partito social-liberale Venstre (V) e dal Partito Popolare Cristiano (KrF), da poco entrato a farne parte.

Il nuovo governo ha presentato ai cittadini norvegesi la Dichiarazione Granavolden, dal nome dell’hotel in cui è stata redatta e presentata, ovverosia un documento comune contenente il programma di governo, frutto di negoziati complessi e carichi di tensione, in particolare sui temi dell’immigrazione, clima e aborto.

Proprio su quest’ultima tematica, fondamentale per il partito Popolare Cristiano (KrF) che ha al centro della sua politica l’inviolabilità della dignità umana, il Premier Solberg aveva aperto alla possibilità di cambiare la legislazione sull’aborto. Le richieste del partito Popolare Cristiano, poste come condizione per l’ingresso nella coalizione di governo, erano due: la cancellazione del paragrafo 2c della legge sull’aborto che consente l’aborto selettivo oltre la dodicesima settimana e il divieto dell’embrioriduzione. Prosegui la lettura »

Tags:

Centro preferenze sulla privacy

Chiudi il tuo account?

Il tuo account verrà chiuso e tutti i dati verranno eliminati in modo permanente e non potranno essere recuperati. Sei sicuro?