Fedeli in rivolta: presepe orribile in Piazza San Pietro

 

Roma, 10 nov – Il presepe in allestimento in piazza San Pietro non convince i fedeli. “E’ orribile” e “non si può guardare” sono tra i commenti più teneri che gli utenti hanno riservato all’opera sotto al post Facebook di Vatican News, dove ieri sono state pubblicate alcune foto del presepe ancora in allestimento (l’inaugurazione, insieme a un abete rosso proveniente dalla Slovenia, è prevista per domani 11 dicembre). L’opera è stata donata da Castelli, paese in provincia di Teramo famoso da secoli per le sue ceramiche. Un presepe realizzato tra il 1965 e il 1975 dai docenti e gli alunni dell’Istituto d’arte “F.A. Grue” composto da ben 54 statue. Solo alcuni pezzi verranno esposti in piazza San Pietro nei pressi dell’obelisco.

“Il presepe in piazza San Pietro? Un’ammucchiata di bulloni”

Secondo il governatorato del Vaticano nel presepe sono “forti i richiami alla storia dell’arte antica, dell’arte greca, di quella sumerica, e di quella egizia” e l’opera “vuole essere un segno di speranza e di fiducia per il mondo intero. Vuole esprimere la certezza che Gesù viene in mezzo al suo popolo per salvarlo e consolarlo. Un messaggio importate in questo tempo difficile a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19”. Un messaggio come detto che non è stato recepito dai cristiani. Così commenta polemicamente su Facebook Emanuele Ricucci, responsabile nazionale di Cultura Identità: “Il nuovo presepe in piazza San Pietro è una orribile ammucchiata di bulloni, di teste che non hanno forma angelica né mistica. E’ terribile. Lo stesso vaticano 500 anni fa commissionava Michelangelo ora raccatta su una sacra famiglia che non è né sacra né famiglia”.

Tra marziani e astronauti

Le forme tozze e disarmoniche delle statue non piacciono. La scelta di puntare sull’arte contemporanea viene vista come una ulteriore degenerazione della “chiesa pachamama” di Papa Francesco. “Horror fidei….che rispecchia in pieno questa chiesa malata e moribonda”, scrive un utente sotto la foto più commentata e contestata. Si tratta di un non meglio precisato individuo (non si capisce se uno dei Re Magi o altri) con indosso una sorta di tuta spaziale con tanto di casco, un “astronauta” a detta di alcuni commentatori. “Sono arrivati i marziani” dicono laconicamente altri. Tra arte contemporanea e possibili messaggi in codice sulla venuta di extraterrestri per questo Natale, l’unica certezza sembra rimanere quella sull’oggettiva bruttezza del nuovo presepe in piazza San Pietro.

Davide Romano 

DA

https://www.ilprimatonazionale.it/cultura/orribile-presepe-piazza-san-pietro-176700/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *