Francia, chiesto lo scioglimento di Génération Identitaire per le azioni contro l’immigrazione clandestina

Saremo sempre dalla parte di chi difende le proprie tradizioni, le proprie origini, la propria cultura, i propri usi e i propri costumi.
Saremo sempre dalla parte di chi si opporrà a questa società sempre più fluida e malleabile senza più radici.
Siamo e saremo sempre dalla parte di chi, il 20 ottobre 2012, occupò una moschea in onore del sacrificio compiuto dalle truppe di Carlo Martello a Poitiers nel 732 che permisero la continuità dell’Europa Cristiana.
Siamo e saremo sempre dalla parte di chi ha deciso di opporsi a questa sciagurata immigrazione di massa, tanto sostenuta dai radical chic da salotto, mettendoci la faccia e agendo in prima persona a difesa della propria terra e del proprio popolo.

Siamo vicini agli amici e fratelli francesi di Generation Identitaire, combattenti per il Bene in un mondo alla deriva che si schiera sempre più dalla parte del male in nome del politicamente corretto. 

Nulla importa più che lottare per i propri ideali in una società errata che li disprezza 

PIETRO PERUZZI

Parigi, 13 feb – Il movimento francese Génération Identitaire ha fatto numerose azioni simboliche contro l’immigrazione clandestina. Per questa ragione, ne è stato chiesto lo scioglimento da parte delle autorità francesi.

Génération Identitaire ha 15 giorni di tempo 

Génération Identitaire ha ricevuto l’ingiunzione relativa al suo scioglimento oggi, sabato 13 febbraio e ha dieci giorni per proporre appello. Lo scioglimento di Génération Identitaire è stato notificato venerdì sera. Ora il movimento identitario ha “dieci giorni per rispondere” a questo avviso. Se non vengono fornite nuove informazioni da parte degli stessi, “lo scioglimento (dell’organizzazione) è probabile che si concretizzi entro 15 giorni” secondo Beauvau.

Darmanin (Interno) “scandalizzato” dalle loro azioni

Il ministro dell’Interno Gerald Darmanin si è detto “scandalizzato” dall’azione di Génération Identitaire  contro l’immigrazione clandestina compiuta lo scorso 26 gennaio sulle Alpi e sui Pirenei. “Se ci sono gli elementi, non esiterò a proporre lo scioglimento”, ha poi dichiarato il ministro dell’Interno. Diversi funzionari eletti della regione dell’Occitania avevano  chiesto lo scioglimento di questo movimento definitivo “violento e pericoloso gruppo di estrema destra” dopo le loro azioni sui Pirenei.

I precedenti legali

Génération Identitaire aveva effettuato un’operazione dello stesso genere sulle Alpi anche nell’aprile 2018. Per questa ragione, tre attivisti furono condannati in primo grado per poi essere prosciolti  in appello lo scorso dicembre. Il movimento identitario ha anche interrotto una manifestazione contro la violenza della polizia sabato 13 giugno 2020, esibendo uno striscione con la scritta “Giustizia per le vittime del razzismo anti-bianco – White Lives Matter”  su un balcone che si affaccia su Place de la République a Parigi.
da

https://www.google.it/amp/s/www.ilprimatonazionale.it/esteri/francia-chiesto-lo-scioglimento-di-generation-identitaire-per-le-azioni-contro-limmigrazione-clandestina-182645/%3famp

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *